Come convertire in massa i blocchi classici in blocchi Gutenberg su WordPress

blocchi classici in blocchi gutenberg

In questo articolo vedremo come modificare, non solo per un singolo articolo, ma impareremo a convertire in massa i blocchi classici in blocchi Gutenberg su WordPress.

Con la versione 5 di WordPress abbiamo assistito all’avvento del sistema Gutenberg all’interno dell’editor di scrittura.

Sei in cerca di un form per il tuo sito WordPress? Con Gravity Forms puoi creare tutti i form di cui hai bisogno, dai più semplici form di contatto fino a complessi form per le tue attività!

Se hai un blog da prima dell’uscita di WordPress 5, allora avrai notato che i vecchi articoli saranno visualizzati all’interno di un blocco classico nel nuovo editor di contenuti di WordPress.

Questo blocco classico del nuovo editor non ci permette di effettuare molte modifiche e, soprattutto, non permette di sfruttare a pieno il nuovo editor Gutenberg.

Converti i blocchi classici in blocchi Gutenberg

Se stai utilizzando da tempo un blog WordPress, avrai scritto i tuoi articoli utilizzando il vecchio editor presente prima della versione 5 del CMS. Con l’arrivo di Gutenberg, questi post vengono visualizzati all’interno di un blocco chiamato blocco classico.

É possibile ottenere un maggiore controllo e flessibilità sui tuoi contenuti convertendo il blocco, da classico nei singoli blocchi di Gutenberg.

Questa funzionalità dell’editor di blocchi ti consente di modificare facilmente il contenuto del tuo post, lavorando con singoli blocchi e sfruttando le opzioni di personalizzazione disponibili per ciascuno di essi.

Esistono due modi per poter trasformare i blocchi classici in blocchi Gutenberg, e sono operazioni piuttosto semplici.

Nella maggior parte dei casi questa conversione non modificherà in alcun modo la visualizzazione degli articoli lato front-end, ma consigliamo sempre di effettuare un backup del sito web prima di procedere.

Metodo 1: convertire il blocco classico in blocchi Gutenberg tramite le impostazioni predefinite

Il primo metodo che illustreremo sfrutta le impostazioni standard di WordPress, che tuttavia non permettono la conversione in blocco di più articoli.

Per prima cosa, dirigiamoci nell’articolo che si desidera convertire nella dashboard di WordPress. Accediamo alla sezione “Articoli” e selezioniamo il post che si desidera modificare.

Una volta aperto, facciamo clic sulla voce “Modifica (editor di blocchi)” per visualizzare il post nell’editor di blocchi. Nella nuova modalità, troveremo il pulsante “Converti in blocchi” nella barra degli strumenti nella parte superiore della pagina.

blocchi classici in blocchi Gutenberg standard

Basta fare clic sul pulsante e il contenuto verrà convertito in singoli blocchi di Gutenberg. In questo modo, attraverso le impostazioni del blocco nella colonna di destra, potremo modificare tutte le caratteristiche di quel singolo blocco.

Infine, per salvare le modifiche appena apportate all’articolo non dovremo fare altro che aggiornare tramite il pulsante classico e salvare così il lavoro.

Metodo 2: conversione blocchi classici in blocchi Gutenberg di più articoli

Se hai bisogno di convertire molti articoli da blocchi classici in blocchi Gutenberg, vorrai sicuramente affidarti ad un metodo più veloce.

Come suggerito nel paragrafo precedente ti consigliamo di effettuare un backup dell’intero sito prima di procedere. In questo modo potrai sempre tornare indietro in caso di problemi.

Per poter convertire più articoli contemporaneamente dovrai installare e attivare un plugin, Convert to Blocks.

blocchi classici in blocchi Gutenberg plugin

Se non sai come installare un plugin WordPress ti consigliamo prima di leggere la nostra guida a riguardo, che ti spiega come effettuarla passo passo.

Una volta installato, il plug-in inizierà a funzionare immediatamente e si occuperà della conversione automatica di tutti i blocchi classici in blocchi Gutenberg.

Fatto, ora avrai tutti i post e tutte le pagine redatti con l’editor Gutenberg e potrai quindi modificarli semplicemente tramite il back-end del sito web WordPress.

Questa modifica non dovrebbe incidere sul front-end del sito che resterà uguale alla visualizzazione precedente a questa modifica, tuttavia effettua delle verifiche prima/dopo per averne una conferma.

In caso contrario, potrai recuperare il sito attraverso il backup precedentemente effettuato.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto come poter convertire i blocchi classici in blocchi Gutenberg. Per scegliere quale metodo utilizzare dipende soprattutto dal numero di articolo da modificare.

Speriamo di essere stati d’aiuto ma per ogni dubbio potete utilizzare il box dei commenti in basso.

Genera la privacy policy per il tuo sito web in 5 minuti con Iubenda. E con WP Special, il primo anno hai il 10% di sconto!

Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Hey, aspetta!!!

Riceverai news e promozioni da parte di WP Special sul mondo WordPress. Niente spam, solo un paio di email al mese.

x