Come rilevare gli utenti di AdBlock in WordPress

rilevare gli utenti di AdBlock

In questo articolo andremo alla ricerca di un metodo per rilevare gli utenti di AdBlock in WordPress. Esistono diverse estensioni per i browser più utilizzati ,come AdBlock, UBlock Origin ed altri, che bloccano pubblicità, aiutano gli utenti a proteggere la privacy e risparmiare traffico dati e batteria.

Grazie all’installazione di un plugin potremo rilevare i visitatori che utilizzano questo tipo di estensione e decidere come comportarci di conseguenza.

Hosting professionale per WordPress e ad alte prestazioni. Scopri i pacchetti disponibili su Xlogic per il tuo sito web.

Cos’è AdBlock e come funzionano gli AdBlocker

Sistemi tipo AdBlock individuano in modo automatico le pubblicità quando apriamo una pagina web e le nascondono agli occhi del visitatore. In questo modo la vista della pagina risulta priva di pubblicità e l’utente può concentrarsi sull’argomento stesso.

Oltre alle pubblicità il sistema può rintracciare cookie di terze parti (Facebook Pixel, Google Analytics, ecc) e inibire anche questo tipo di strumenti, atti ad analizzare il traffico generato sul sito web.

La maggior parte dei siti web confida nelle entrate pubblicitarie per sostenere il proprio lavoro, e utilizza delle pubblicità poco invasive. Questo tipo di estensioni quindi danneggia gravemente tutti i gestori di questi siti e vanificano i loro sforzi per far crescere il loro business.

Negli ultimi anni l’utilizzo di questi Adblocker è in aumento, tanto sui dispositivi desktop che sui dispositivi mobile.

Installando un plugin per rilevare chi utilizza un AdBlocker avremo la possibilità di scegliere tra due tipi di approcci, uno più soft ed uno più aggressivo.

Potremo infatti, chiedere ai nostri visitatori di disattivare l’AdBlocker sul nostro sito con la premessa di annunci poco invadenti. Questo tipo di approccio darà una scelta al nostro visitatore che potrebbe essere sia positiva che negativa.

Se invece non tolleriamo in alcun modo l’uso di questi strumenti, potremo bloccare completamente l’accesso al sito per tutti quelli che utilizzano questo tipo di estensioni, o in alternativa renderli a pagamento con un estratto free dei nostri contenuti.

Entrambi i casi proposti saranno comunque invasivi per il visitatore che si troverà costretto a prendere una decisione una volta giunto sul sito, e non è certo che la loro implementazione possa portare ad un aumento delle visite o dei guadagni.

Plugin WordPress per bloccare utenti che utilizzano AdBlock

Qui di seguito andiamo a vedere alcuni plugin che ci permettono di sapere chi tra i nostri visitatori utilizza estensioni AdBlocker.

Se non sai come installare un plugin su WordPress, puoi leggere la nostra guida che ti spiega come poterlo fare in tre modi differenti.

AdUnblocker

Il plugin AdUnblocker, disponibile nella repository di WordPress, ci permette di conoscere quando gli annunci di Google AdSense (o qualsiasi altra rete pubblicitaria) vengono nascosti alla visualizzazione. 

AdUnblocker - Rilevare gli utenti di Adblock e simili
AdUnblocker – Rilevare gli utenti di Adblock e simili

Successivamente, è possibile attivare un popup con del testo in cui richiedere ai visitatori di inserire il sito web nella whitelist dell’estensione in modo da tornare a visualizzare gli annunci.

Il testo, purtroppo, non è personalizzabile se non nella versione a pagamento del plugin, assieme ad altre funzionalità non disponibili nella versione free.

DH – Anti AdBlocker

Il plugin DH Anti AdBlocker, come il precedente, permette di rilevare gli utenti di AdBlock e sistemi simili. Quando un utente con questo tipo di estensioni apre il sito web riceverà una notifica che invita a disabilitare l’estensione per quel sito internet.

DH Anti AdBlocker -Rilevare gli utenti di Adblock e simili
DH Anti AdBlocker -Rilevare gli utenti di Adblock e simili

Inoltre, se l’utente non disattiva l’AdBlocker, la notifica non potrà essere cancellata e non sarà possibile accedere completamente al sito web. L’unico modo per poterlo fare sarà quello di disattivare l’estensione o inserire il sito nella whitelist.

Alcuni consigli sui contenuti bloccati dagli AdBlocker

Le estensioni AdBlocker si aggiornano sempre più spesso rendendo faticoso rilevare e bloccare i contenuti. Inoltre, anche gli utenti non vedono di buon occhio questa pratica facendoli propendere per l’abbandono del sito web rispetto ad un altro.

Il consiglio principale è quindi quello di cercare nuovi metodi per potersi staccare dalla pubblicità “classica” degli annunci.

Ad esempio, si possono utilizzare le affiliazioni. Consigliando dei prodotti e servizi inerenti il vostro settore si può guadagnare una commissione quando i nostri visitatori effettuano l’acquisto utilizzando il link di affiliazione.

Si potrebbero inoltre creare dei contenuti sponsorizzati, opportunamente segnalati, che ci permettano di sponsorizzare sempre un prodotto o servizio inerente il nostro settore e guadagnare da esso.

O ancora si potrebbe creare una sezione dove i nostri utenti possono caricare un articolo sponsorizzato che, dopo verifica e pagamento, ci permetta di far crescere il nostro business.

Conclusioni

Con questa breve guida abbiamo voluto esporre dei modi su come rilevare gli utenti di Adblock e simili. Abbiamo visto anche come questo tipo di limitazione non viene ben vista da parte dei visitatori ed il fatto che implementarla può diventare un arma a doppio taglio.

Facci sapere nei commenti cosa ne pensi, come hai risolto questo problema o se semplicemente ci convivi nella speranza che gli utenti capiscano l’importanza di una pubblicità non invasiva.

Uno dei page builder più famosi per WordPress. Sfrutta appieno le sue potenzialità con Elementor PRO e crea siti web come non avresti mai immaginato.

Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *