Come inserire codice PHP su WordPress

Inserire codice PHP personalizzato su WordPress

Mi è stato fornito uno snippet PHP ma non so dove inserirlo in WordPress. Se hai questo dubbio nella testa sei arrivato nella pagina giusta, perché in questa breve guida vedremo come fare per inserire del codice PHP all’interno di WordPress senza l’utilizzo di un child theme.

Sebbene l’aggiunta di codice PHP personalizzato possa essere fatto utilizzando un child theme, in questo caso vedremo come farlo utilizzando un plugin, in modo da avere due soluzioni differenti per poter affrontare il medesimo compito.

Vuoi vendere i tuoi corsi online? Teachable è la piattaforma che ti consente di creare e vendere corsi sul web, scopri tutta la sua potenza.

Plugin per WordPress Code Snippet

Il plugin che consigliamo di utilizzare per inserire codice PHP su WordPress è Code Snippet, oltre 200.000 installazioni attive e una media di valutazione di quattro stelle e mezzo su cinque nella directory ufficiale di WordPress.

A cosa serve Code Snippet? In sostanza sarà come avere la possibilità di inserire del codice PHP all’interno del file “functions.php” del nostro tema, ma senza il problema di perdere, ad ogni aggiornamento del tema, tutto il codice personalizzato che abbiamo inserito.

L’alternativa sarebbe quella, come detto precedentemente, di sfruttare il file functions.php del child theme.
E Code Snippet fa esattamente questo, ed è estremamente utile proprio nel caso in cui non utilizzassimo un child theme per il nostro sito WordPress.

Una volta installato e attivato, sarà sufficiente andare su “Snippets-> Aggiungi Nuovo” per iniziare ad inserire del codice PHP personalizzato da far girare sul nostro sito WordPress.

Plugin Code Snippet
Plugin Code Snippet

Potremo dare un titolo personalizzato al nostro snippet PHP, inserire il codice, scegliere di eseguire il codice ovunque nel sito oppure solo nella parte amministrativa o solo nell’area pubblica, e poter scegliere la priorità di quando eseguire il codice PHP.

Stop! Questo è quanto. Salvando la pagina il codice PHP inserito sarà automaticamente attivo nelle pagine del sito WordPress e pronto ad eseguire ciò che è stato programmato per fare.

Alcuni esempi pratici

Ok ma, a cosa potrebbe servire questo plugin?
Effettivamente, installare questo plugin senza un’esigenza particolare non ha molto senso.

Quindi vediamo un paio di esempi pratici in cui questo plugin può essere utile, fermo restando che la stessa cosa può essere fatta utilizzando un child theme.

Inserire il codice di tracciamento di Google Analytics

Il primo uso che mi viene in mente è quello di utilizzare Code Snippet per inserire il codice di tracciamento di Google Analytics in tutte le pagine di un sito WordPress.

Basta creare un nuovo snippet come visto precedentemente, e incollare un codice PHP di questo tipo:

function wpspecial_codice_google_analytics() {
	?>
	<!-- Inserisci qui il codice che ti ha fornito Analytics -->
	<?php
}
add_action('wp_head', 'wpspecial_codice_google_analytics');

Ovviamente dovremo sostituire la frase <!– Inserisci qui il codice che ti ha fornito Analytics –> con appunto il codice che ci verrà fornito.

Fatto ciò, basterà salvare lo snippet e automaticamente il codice di Google Analytics sarà presente in tutte le pagina del sito.

Disabilitare Gutenberg

Stesso procedimento di prima, creiamo un nuovo snippet inserendo questo codice PHP:

add_filter('use_block_editor_for_post', '__return_false');

Salviamo lo snippet e automaticamente Gutenberg verrà disabilitato in favore del vecchio o “classico” editor.

Inserire il codice di verifica proprietà di Google

Utile quando si vuole verificare la proprietà di un sito su Google Search Console.
Tra i vari metodi di verifica, esiste la possibilità di inserire un tag HTML da inserire all’interno della sezione <head> del nostro sito WordPress.

Se scegliessimo questo metodo di verifica, inserire il tag HTML tramite Code Snippet sarà un gioco da ragazzi:

function wpspecial_codice_verifica_google() {
	?>
	<meta name="google-site-verification" content="il tuo codice di verifica">
	<?php
}
add_action('wp_head', 'wpspecial_codice_verifica_google');

Ovviamente, anche in questo caso, sarà sufficiente sostituire il testo “il tuo codice di verifica” con il codice fornito da Google.

Tantissimi altri casi

Ho solo mostrato i primi metodi che mi sono venuti in mente (anche banali tra l’altro), ma gli esempi potrebbero essere centinaia, tutto dipende da cosa si vuol fare.

Utilizzando i filtri e i ganci forniti da WordPress, potremo inserire snippet PHP di qualsiasi tipo e per qualsiasi tipo di utilità.

Conclusioni

Abbiamo visto come fare per inserire del codice PHP all’interno di un sito WordPress senza dover modificare alcun tipo di file.

Si tratta di un’alternativa all’utilizzo di un child theme? Secondo il mio punto di vista no, utilizzare un child theme rimane comunque la soluzione migliore in questi casi ma se, per qualsiasi motivo, non avessimo la possibilità di utilizzare un child theme sul nostro sito WordPress, il plugin Code Snippet resta un’ottima alternativa.

E tu? Hai mai avuto la necessità di far girare del codice PHP personalizzato sul tuo sito web? Se si, come lo hai inserito? Scrivicelo nei commenti 🙂

Sei in cerca di un tema per WordPress flessibile e anche potente? Allora Divi può fare al caso tuo. Scopri tutta la sua potenza.

Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, hai bisogno di assistenza con WordPress? Scrivici!

Hey, aspetta!!!

Riceverai news e promozioni da parte di WP Special sul mondo WordPress. Niente spam, solo un paio di email al mese.

x