Come resettare un sito WordPress e ripristinare alle impostazioni iniziali

Come resettare WordPress e ripristinare le impostazioni iniziali

Ripristinare WordPress e portarlo alle impostazioni iniziali è una pratica sicuramente estrema che non deve essere avviata a cuor leggero, ma applicata solo in determinati casi e con le giuste accortezze (backup prima di tutto).

In questo articolo vedremo come resettare WordPress nel modo più veloce e semplice che ci sia, avvalendoci di un plugin gratuito e senza mettere mano al codice del sito o del database.

Sei in cerca di una live chat per il tuo sito web? Chatra è uno dei migliori programmi di live chat in circolazione, dai un'occhiata.

Primo passo: effettuiamo un backup del sito

La prima regola è sempre quella di lavorare in sicurezza, quindi prima di effettuare il reset del sito effettuiamo un backup completo di WordPress in modo da avere la certezza che, in futuro, nel caso volessimo recuperare qualsiasi dato della vecchia installazione (contenuto, immagini, codice), avremo la possibilità di farlo tramite backup.

Puoi saltare questo passo solo nel caso in cui il contenuto del sito precedente è inesistente o è stato fatto al solo scopo di test, quindi alcun contenuto dell’installazione potrà servirti in futuro.

Secondo passo: installiamo WP Reset

Una volta che il backup è stato effettuato, possiamo iniziare a ripristinare WordPress e portarlo alle impostazioni iniziali.

A questo punto possiamo procedere installando il plugin gratuito WP Reset, un tool completo che ci permetterà di resettare WordPress in pochi secondi e con pochi click.

Plugin WordPress WP Reset
Plugin WordPress WP Reset

Una volta installato e attivato il plugin, non dovremo fare altro che andare in “Strumenti-> WP Reset” per accedere al pannello delle opzioni di WP Reset.

Nella parte alta della pagina avremo vari tab, tra cui il tab “Reset” che è quello che ci interessa in questo momento.
Scorriamo la pagina verso il basso e troveremo la sezione chiamata “Site Reset” dove potremo effettuare il ripristino di WordPress.

Configurazione del plugin WP Reset
Configurazione del plugin WP Reset

Come si può vedere dalla schermata in alto, avremo la possibilità di gestire 3 aspetti durante il reset del sito, ossia decidere se vogliamo riattivare lo stesso tema che avevamo precedentemente, scegliere di tenere attivo il plugin WP Reset, e scegliere di riattivare tutti gli attuali plugin attivi.

Successivamente dovremo digitale la parola “reset” nell’apposito spazio e infine cliccare sul pulsante “Reset Site” per effettuare il ripristino di WordPress.

Cosa elimina WP Reset

  • Articoli, pagine e custom post
  • Commenti
  • Media
  • Utenti
  • Ruoli utenti
  • Widget
  • Transients
  • Impostazioni e opzioni dei temi e dei plugin
  • Dati all’interno delle tabelle di WordPress

Cosa non elimina WP Reset

  • L’utente che effettua il reset (in questo caso l’amministratore)
  • Titolo del sito, indirizzo del sito, timezone e visibilità sui motori di ricerca
  • Lingua del sito
  • Tabelle del database che non siano quelle di default di WordPress
  • File dei plugin
  • File dei temi
  • Tutti i file che si trovano nella cartella “uploads”
  • Cartelle personalizzate all’interno della cartella “wp-content”

Effettuare un reset più approfondito

Nel caso in cui volessimo effettuare una cancellazione ancora più approfondita, possiamo andare nella sezione “Tools” del plugin WP Reset per rimuovere alcune opzioni che non vengono rimosse durante il reset standard.

Infatti, come abbiamo visto poco più in alto, durante la fase di reset, non vengono cancellati i file dei plugin, dei temi e tutti i file che sono all’interno della cartella “uploads“.

Questi infatti possono essere cancellati individualmente tramite apposite opzioni che si trovano all’interno della sezione “Tools” del plugin WP Reset.

WP Reset: rimozione dei file dei plugin, temi e altro
WP Reset: rimozione dei file dei plugin, temi e altro

Potremo scegliere di rimuovere tutti i temi, tutti i plugin, di pulire completamente la cartella “uploads” di WordPress, di cancellare le tabelle personalizzate che si sono generate all’interno del database (solitamente da plugin) e di cancellare il file .htaccess.

La cosa interessante è che WP Reset permette di gestire queste opzioni singolarmente, scegliendo quindi cosa tenere e cosa no nel caso in cui avessimo bisogno di mantenere alcuni file.

Ovviamente tutte queste operazioni sono irreversibili, quindi una volta cancellate non potranno più essere recuperate previo backup precedente, quindi fai attenzione.

Conclusioni

Abbiamo visto come effettuare un ripristino di WordPress per resettare il sito e portarlo alle impostazioni iniziali usando un plugin.
Ovviamente è possibile effettuare questa operazione anche manualmente, andando ad agire sui file e sul database, ma in questo articolo abbiamo voluto mostrare il modo più semplice e veloce per effettuare un ripristino.

E tu? Hai effettuato un ripristino al tuo sito WordPress? Hai usato un plugin o hai effettuato l’operazione manualmente? Faccelo sapere nei commenti 🙂

Genera la privacy policy per il tuo sito web in 5 minuti con Iubenda. E con WP Special, il primo anno hai il 10% di sconto!

Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *