Come disabilitare gli aggiornamenti automatici di WordPress

Come disattivare gli aggiornamenti automatici di WordPress

Come molti di voi sapranno, WordPress è in grado di effettuare gli aggiornamenti in maniera del tutto automatizzata, sia aggiornamenti riguardanti il core, sia riguardanti temi e plugin.

Questa funzionalità è stata introdotta a partire dalla versione 3.7 di WordPress, ed è stata decisa per migliorare la sicurezza generale del CMS, dato che molto spesso si tende a non aggiornare i componenti all’interno di WordPress nonostante sia presente il classico bollino rosso che ci informa di un aggiornamento disponibile.

Uno dei page builder più famosi per WordPress. Sfrutta appieno le sue potenzialità con Elementor PRO e crea siti web come non avresti mai immaginato.

Solitamente, WordPress effettua gli aggiornamenti automatici solo per quanto riguarda gli update minori del core (si tratta per lo più di aggiornamenti relativi alla sicurezza), mentre per gli aggiornamenti cosiddetti “majordovrà essere l’utente a dare l’ok.

Stessa cosa per quanto riguarda temi e plugin, solitamente WordPress lascia che sia l’utente ad effettuarli, limitandosi esclusivamente a notificare che è disponibile un aggiornamento.

Ma, queste impostazioni, possono cambiare a seconda del nostro hosting o anche in base ad altri fattori. Alcuni hosting infatti impostano WordPress per eseguire automaticamente gli aggiornamenti di qualsiasi componente, altri invece solo per temi e plugin.

In questi casi, è fondamentale capire come fare per disabilitare gli aggiornamenti automatici di WordPress e tornare a gestirli in maniera autonoma.

Perché disattivare gli aggiornamenti automatici?

Fin quando si tratta di avere gli aggiornamenti automatici del core di WordPress relativamente ai minor update, nessun problema. Si tratta di aggiornamenti di sicurezza che non dovrebbero causare alcun problema al nostro sito.

Anzi, proprio perché si tratta di aggiornamenti di sicurezza, quest’ultimi sono fondamentali e dovrebbero essere lasciati automatici.

Ma, nel caso di aggiornamenti di WordPress relativi a major update, la questione potrebbe farsi più complicata, ed è consigliabile provare le nuove versioni di WordPress in un ambiente di staging prima di installarle definitivamente sul nostro sito WordPress.

Questo perché i major update di WordPress introducono nuove funzionalità, rimuovono codice deprecato, e migliorano il codice precedente. Questo tipo di modifiche potrebbe entrare in conflitto con qualche plugin e tema che abbiamo installato e causare malfunzionamenti o, peggio ancora, rotture del sito.

Stesso discorso per quanto riguarda temi e plugin, è sempre meglio effettuare dei test in ambiente di staging prima di effettuare un aggiornamento, sopratutto se si tratta di temi o plugin particolarmente complessi.

Quindi, il nostro consiglio, è quello di lasciare gli aggiornamenti automatici solo per gli update minori di WordPress. Per tutto il resto invece è consigliabile effettuare dei test, controllare che sia tutto in ordine, e successivamente aggiornare.

Disattivare gli aggiornamenti automatici di WordPress

Vediamo quindi come fare per disabilitare gli aggiornamenti di WordPress automatici. Questa operazione può essere fatta in due modi differenti, sia tramite l’utilizzo di un plugin, sia tramite un paio di righe di codice, vediamole entrambe.

Disattivare gli aggiornamenti tramite plugin

Il plugin più utilizzato per gestire la questione degli aggiornamenti di WordPress è senza dubbio Easy Updates Manager, un componente gratuito presente sulla directory ufficiale dei plugin di WordPress.

Si tratta di un plugin molto comodo e completo, che ci permette di gestire tutti i tipi di aggiornamenti di WordPress, dal core ai temi e plugin, fino alla gestione delle traduzioni.

Impostazioni del plugin Easy Updates Manager
Impostazioni del plugin Easy Updates Manager

Una volta installato e attivato il plugin su WordPress, sarà sufficiente andare su “Bacheca-> Updates Options” per entrare nel pannello di amministrazione del plugin Easy Updates Manager.

Qui sarà possibile gestire tutti gli aggiornamenti in maniera generale, scegliere su quali tipi di aggiornamenti del core di WordPress lasciare gli aggiornamenti automatici, e su quali tenerli disabilitati.

Potremo gestire anche tutta la sezione dei plugin, dei temi e delle traduzioni per WordPress scegliendo se lasciare gli aggiornamenti manuali, se disabilitare gli aggiornamenti del tutto (quindi non verrà mostrata neanche la notifica di aggiornamento disponibile), oppure di gestire queste impostazioni singolarmente per ogni plugin, tema o traduzione.

Le due sezioni “Plugins” e “Themes“, appunto, ci permettono di gestire singolarmente le opzioni di aggiornamento di ogni singolo tema e plugin installato sul nostro sito WordPress.

Potremo infatti decidere, per ogni singolo componente, se mostrare o nascondere la notifica di aggiornamento disponibile, qualora dovesse tornarci utile.

Disattivare gli aggiornamenti tramite codice

Se invece preferisci gestire queste impostazioni senza l’ausilio di un plugin, puoi scegliere di utilizzare un semplice comando da inserire all’interno del file “wp-config.php” della tua installazione WordPress:

define( 'WP_AUTO_UPDATE_CORE', false);

Inserendo questo comando, tutti gli aggiornamenti automatici del core di WordPress saranno disabilitati.

Se invece volessimo disabilitare solo i major update e lasciare che i minor update vengano effettuati automaticamente, possiamo impostare il comando in questo modo:

define( 'WP_AUTO_UPDATE_CORE', minor);

Riguardo gli aggiornamenti automatici di temi e plugin, possiamo gestire queste impostazioni semplicemente inserendo un filtro all’interno del file “functions.php” del child theme di WordPress.

Per disabilitare gli aggiornamenti automatici dei plugin installati all’interno del nostro sito WordPress dovremo inserire questo filtro:

add_filter( 'auto_update_plugin', '__return_false' );

Mentre possiamo utilizzare questo filtro per quanto riguarda i temi WordPress installati sul nostro sito web:

add_filter( 'auto_update_theme', '__return_false' );

Ovviamente è disponibile un filtro anche per disabilitare gli aggiornamenti automatici delle traduzioni di WordPress:

add_filter( 'auto_update_translation', '__return_false' );

Esistono altri filtri e vari modi per utilizzarli, se vuoi maggiori informazioni puoi dare un’occhiata alla pagina ufficiale di WordPress dedicata alla configurazione degli aggiornamenti automatici.

Conclusioni

In questa breve guida abbiamo visto come fare per disattivare gli aggiornamenti automatici di WordPress, e anche come configurare in maniera autonoma la gestione dei plugin e dei temi per WordPress.

E tu? Hai avuto difficoltà a gestire le impostazioni sugli aggiornamenti di WordPress? Scrivici nei commenti e apriamo una discussione 🙂

Scegli il piano hosting più adatto al tuo sito web WordPress grazie a Netsons. Hosting personali e business a prezzi allettanti.

Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, hai bisogno di assistenza con WordPress? Scrivici!

Hey, aspetta!!!

Riceverai news e promozioni da parte di WP Special sul mondo WordPress. Niente spam, solo un paio di email al mese.

x