Come tradurre tema e plugin WordPress

Tradurre tema e plugin WordPress

Hai trovato una frase sul tuo sito web che vuoi tradurre nella tua lingua ma non sai come fare? In questa guida scopriremo come è facile tradurre tema e plugin WordPress velocemente.

La maggior parte dei testi ‘di sistema’ provengono dal template o dai file generati da qualche plugin.

Sei in cerca di un tema per WordPress flessibile e anche potente? Allora Divi può fare al caso tuo. Scopri tutta la sua potenza.

Pensiamo, ad esempio, ai pulsanti generati per leggere l’intero articolo di un blog che spesso, in inglese, troviamo con la frase “read more” (generata dal template), o quello per inserire un prodotto al carrello “add to cart” (plugin WooCommerce).

Tradurre tema e plugin WordPress

Quando installiamo un nuovo tema o plugin non sempre abbiamo a disposizione la traduzione per la nostra lingua.

Infatti, a meno di trovarsi di fronte ad un tema o plugin molto popolare, difficilmente troveremo la traduzione in italiano disponibile.

Altre volte semplicemente vogliamo tradurre in modo differente una scritta o frase all’interno del nostro sito.

D’altro canto i temi e plugin sono prevalentemente translation-ready, ovvero sono impostati per essere tradotti facilmente nella lingua che vogliamo.

Attenzione, in questo articolo stiamo analizzando i modi più semplici per tradurre un testo presente sul nostro sito WordPress nella nostra lingua, non stiamo realizzando un sito multilingua, per quello abbiamo redatto un’articolo dedicato.

Tradurre tema e plugin WordPress direttamente nel back-end

Il metodo sicuramente più veloce per tradurre una frase su WordPress è tramite l’utilizzo di un plugin, più specificatamente Loco Translate.

Il plugin è disponibile gratuitamente sulla repository di WordPress e conta più di un milione di installazioni attive con una valutazione media di 5 stelle.

Come facilmente intuibile è un plugin molto apprezzato e di facile utilizzo.

Prima di procedere alla traduzione vera e propria però occorre controllare che WordPress sia impostato correttamente con la lingua da tradurre e verificare anche altre impostazioni come suggerito dalla documentazione del plugin.

1. Scegliere un tema o plugin adatto

Trovare un template o plugin non traducibile è molto difficile. Prima di sceglierlo fare sempre attenzione alla documentazione, o chiedere direttamente allo sviluppatore, può essere una buona pratica per non trovarsi in seguito spiazzati.

2. Verifica della lingua impostata su WordPress

Bisogna raggiungere il percorso “Impostazioni – Generali – Lingua del sito“, e verificare che sia correttamente selezionato “Italiano” come lingua del sito web, o in alternativa la lingua principale che vogliamo.

Impostare lingua del sito WordPress
Impostare lingua del sito WordPress

I temi e plugin fanno riferimento a questa impostazione per identificare i file della lingua corretta da associare sia nel back-end che nel front-end.

Il backend del sito può essere impostato con una lingua diversa. Potremo farlo singolarmente per ogni utente attraverso il percorso “Utenti – Modifica (sull’utente scelto) – Lingua“.

3. Verifica presenza file .pot nel tema o plugin

È possibile verificare la presenza del file .pot manualmente attraverso l’FTP o il File Manager raggiungendo il seguente percorso:

wp-content/themes/attesa/languages/attesa.pot
wp-content/plugins/attesa-pro/languages/attesa-pro.pot

Ovviamente, dovremo modificare il percorso in base al tema o plugin che vogliamo effettivamente controllare.

Anche se il file .pot non è presente, sarai in grado di modificare o creare nuove traduzioni con Loco Translate.

4. Tradurre tema e plugin WordPress

In questo passaggio dovremo andare a creare o modificare le traduzioni. Per farlo, dovremo raggiungere il percorso specifico all’interno di Loco Translate.

Ad esempio, se volessimo tradurre un tema dobbiamo seguire il percorso “Loco Translate – Temi“, mentre per la traduzione dei plugin dovremo navigare all’interno della sezione “Loco Translate – Plugin”.

Entrando in una o l’altra sezione, troveremo tutti i plugins o template presenti sul nostro sito web. Clicchiamo su quello di nostro interesse.

All’interno di questo nuovo pannello, avremo davanti l’elenco delle lingue già disponibili per il tema o plugin, che sono tradotte in modo completo o parziale.

Qui nel menu in alto sarà possibile aggiungere una traduzione mancante, tramite il pulsante “Nuova lingua” o anche creare il file .pot cliccando sul pulsante “Crea template“.

Se stai creando una nuova lingua o ne stai modificando una già presente ricordati di modificare il percorso di salvataggio della stessa.

Percorso salvataggio lingua Loco Translate
Percorso salvataggio lingua Loco Translate

Questo passaggio è molto importante e permette di salvare le traduzioni che andremo a realizzare con Loco Translate in una posizione sicura.

Come opzione dovremo infatti scegliere Personalizzato/Custom, in quanto in questo modo le traduzioni non verranno mai sovrascritte, anche se abbiamo scelto gli aggiornamenti automatici per il tema o plugin.

Per modificare il percorso di salvataggio su una lingua già presente, raggiungi il seguente percorso “Loco Translate – temi o plugin (in base cosa vuoi modificare) – nome del tema o plugin – seleziona la lingua” e dirigiti nel tab “Sposta“.

Una volta che avremo scelto quest’opzione, all’interno dei file sul server verrà creata una nuova cartella per salvaguardare le traduzioni, in questo caso leggi attentamente le opzioni presenti al paragrafo 4a.

Fatto tutto questo saremo pronti alla traduzione, e come potrai constatare l’editor è molto semplice da utilizzare.

In alto, troveremo tutte le stringhe che potremo tradurre ed un utilissima funzione ricerca. In basso, invece, troveremo la lingua originale e lo spazio per la traduzione.

Una volta configurata basterà premere su Salva per completare le modifiche.

Loco Translate - Tradurre tema e plugin WordPress
Loco Translate – Tradurre tema e plugin WordPress

4a. Verifica cartelle di Loco Translate

Le cartelle che andremo a controllare verranno create in automatico dal plugin, nel momento in cui andremo a selezionare la posizione della traduzione.

È consigliabile controllare che queste cartelle esistano e che siano sovrascrivibili, in modo da evitare di perdere il lavoro svolto.

La verifica può essere effettuata in due modi differenti. Attraverso un file manager o software FTP, o mediante le impostazioni del plugin.

Nel primo caso dovremo raggiungere il seguente percorso e controllare che le cartelle in questione abbiano i permessi di scrittura:

wp-content/languages/loco/themes
wp-content/languages/loco/plugins

Questa verifica potrà essere effettuata anche nella dashboard amministrativa del plugin Loco Translate.

Raggiungendo la lingua del tema o plugin di nostro interesse troveremo un pannello “Informazioni file” che ci indicherà se la cartella è scrivibile o meno.

Tradurre tema e plugin WordPress utilizzando il file .pot da file manager o FTP

Il secondo metodo per tradurre tema e plugin WordPress sta nel tradurre direttamente il file .pot nella lingua desiderata.

Questo metodo richiede di accedere via FTP o tramite il File Manager dell’hosting ai file di traduzione.

Una volta raggiunto il file .pot, generalmente indicato nella cartella languages del tema o plugin desiderato, dovremo scaricarlo e aprirlo tramite un software quale Poedit.

Se, all’interno della cartella languages sono già presenti dei file .mo e .po, allora ci basterà copiare questi file in modo da non cominciare da zero la traduzione, ma sfruttare quanto di già tradotto.

Una volta completato il lavoro di traduzione non dovremo copiare i file .mo e .po all’interno della cartella languages del tema o plugin originale.

I file appena creati con la traduzione aggiornata dovranno essere salvati all’interno della cartella presente in “wp-content/languages/themes” per i temi, mentre nella cartella “wp-content/languages/plugins” per i plugin.

Conclusioni

Abbiamo visto come tradurre frasi o parole all’interno di temi e plugin WordPress. L’utilizzo del plugin Loco Translate è sicuramente il metodo più veloce e pratico per farlo.

Utilizzare il plugin Loco Translate o effettuare la traduzione tramite il file .pot non ha nessuna differenza, e in tutti e due i casi verrà creato un nuovo file di traduzione.

Come sempre vi invitiamo a lasciare la vostra esperienza tramite il form dei commenti più in basso e dirci quale metodo avete utilizzato e come vi siete trovati.

Sei in cerca di un tema per WordPress flessibile e anche potente? Allora Divi può fare al caso tuo. Scopri tutta la sua potenza.

Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, hai bisogno di assistenza con WordPress? Scrivici!
WP Special Chat
Ciao! Descrivici la tua richiesta...

Hey, aspetta!!!

Riceverai news e promozioni da parte di WP Special sul mondo WordPress. Niente spam, solo un paio di email al mese.

x